Inaugurazione della lapide monumentale

Si è svolta domenica 30 ottobre l’inaugurazione della lapide monumentale. A fare da cornice alla cerimonia una splendida giornata di sole.

A coronamento di un progetto lungo due anni, alla presenza del sindaco di Tolmin Uros Brezan, di Matei Skocir, in rappresentanza dei cittadini di Kamno, dei figuranti del gruppo Soska Fronta, dell’Associazione Boroevic, dell’Unuci di Brescia, di Udine, dell’Associazione ex allievi della Nunziatella, della associazione Pico Cavalieri di Ferrara, del Museo Civico del Risorgimento di Bologna, dell’Associazione Pot Miru, della famiglia Piscicelli, del Rotary di Bologna distretto 2072 si è svolta la cerimonia.

Il nostro ringraziamento a tutti gli enti, le fondazioni e i privati cittadini che hanno contribuito a questo nostro progetto.

 

 

Annunci

Eventi correlati alla fine del restauro

E’ con grande piacere che annunciamo la fine del restauro conservativo della lapide di Kamno dell’ex cimitero militare Piscicelli.  Invitiamo tutti a partecipare ai due eventi correlati: la conferenza di presentazione del compiuto restauro e l’inaugurazione.

volantino completo.jpg

Ultima fase dei lavori di restauro

E’ partita sabato 25 agosto l’ultima fase dei lavori del restauro della lapide del cimitero Piscicelli di Kamno  in Slovenia. La lapide, costruita nel 1916 dai soldati della brigata Emilia in ricordo dei compagni caduti, versava in pessime condizioni. Il nostro Comitato, due anni fa, ha intrapreso il percorso di restauro per riportare alla luce un’importante memoria storica di pietra. La lapide, un pregevole manufatto in stile Liberty, aveva bisogno di un intervento profondo ad opera di restauratori professionisti. In stretta collaborazione con la soprintendenza slovena che ha vagliato il progetto, richiesto modifiche e seguito passo a passo i lavori, abbiamo iniziato il restauro di tipo conservativo.

 

I fondi per finanziare il restauro sono stati raccolti grazie alla vendita di tre libri editi per supportare il progetto. Il primo volume, L’ora K di Arnaldo Calori, è stato rieditato dal nostro Comitato grazie al contributo del Rotary sezione di Bologna 2072. I volumi “Dall’Isonzo al Grappa, i caduti bresciani della brigata Emilia” e “Il milite ignoto” sono stati curati da Aluisini, Avaldi, Cristini, Dal Molin, che hanno sposato la nostra causa con passione ed entusiasmo.
La prima fase del lavori si è svolta a giugno 2017, quando il team di restauratori ha effettuato i lavori di messa in sicurezza della lapide.

 

Da giugno 2017 a giugno 2018 abbiamo continuato la nostra raccolta fondi, presentando i libri, attraverso spettacoli teatrali e alla generosità e voglia di partecipare attivamente di tanti privati cittadini, enti e fondazioni che ci hanno supportato in tutta Italia.
A luglio 2018 è iniziata l’ultima fase dei lavori in stretta collaborazione con la soprintendenza slovena che si è dimostrata entusiasta della professionalità del lavoro delle restauratrici.

 

Siamo ora alla volata finale, il team delle restauratrici sta completando la ricostruzione delle volumetrie, come concordato con la soprintendenza slovena, per ripristinare la lettura dell’opera. I lavori proseguono e la lapide torna alla luce.

 

Al via l’ultima fase di restauro della stele di Kamno

Sono partiti il 30 giugno i lavori finali del restauro della stele di Kamno, costruita nel 1916 dai soldati della Brigata Emilia in ricordo dei compagni caduti.

Un anno fa avevamo eseguiti i primi lavori, mettendo in sicurezza la lapide, sotto la supervisione della sovrintendenza slovena. Dopo un anno, grazie alla raccolta fondi realizzata con la vendita dei libri:  “L’Ora K” di Arnaldo Calori rieditato dal nostro comitato; “Dall’Isonzo al Grappa, i caduti bresciani della brigata Emilia” e “Il Milite Ignoto” degli amici Aluisini, Avaldi, Cristini, Dal Molin, siamo riusciti a raccogliere quasi tutti i fondi che ci serviranno per questa fase finale. Le restauratrici sono già al lavoro e i primi risultati sono ben visibili.

L’ultima fase dei lavori avverrà nella settimana dal 25 al 3 settembre poi la lapide sarà pronta per la sua nuova vita.

Per contribuire a questo nostro ambizioso progetto di valorizzazione e condivisione della memoria storica di carta e di pietra acquistando i nostri libri, scrivete a memoriedipietra.grandeguerra@gmail.com

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Restauro della lapide di Kamno: a che punto siamo

stato attuale kamnoE’ passato poco più di un anno da quando abbiamo avuto tra le mani le copie fresche di stampa della riedizione de L’ Ora K di Arnaldo Calori. Grazie al contributo del Rotary Club Bologna distretto 2072, dell’ associazione Emilia Romagna al fronte e dell’associazione Pico Cavalieri e della Casa Matha Piscatorum di Ravenna, i costi di stampa sono stati coperti in anticipo.
Il nostro progetto è così partito e attraverso le donazioni di singoli cittadini e di enti, in cambio delle quali si riceve il libro, grazie alle tante presentazioni accolte con grande favore di pubblico, siamo riusciti a portare a Kamno i nostri restauratori a giugno 2017.

Il lavoro che stiamo portando avanti a Kamno è un lavoro di restauro molto delicato, la lapide, abbandonata a se stessa per quasi cento anni presentava notevoli problemi, sia strutturali che di recupero della parte artistica. Il lavoro dei restauratori è stato approvato dalla sovrintendenza slovena, nella figura della dottoressa Drole, che ha personalmente seguito la prima fase recandosi sul cantiere.

La prima fase di lavori si è conclusa con la messa in sicurezza dell’opera, un lavoro tecnico e specifico, e la mappatura dei pezzi sia mancanti che trovati a terra, riemersi dopo il disboscamento.

dall'Isonzo al GrappaIn questo percorso abbiamo ricevuto attestati di stima e merito da molteplici associazioni ed organizzazioni che ci hanno voluto supportare e aiutare, facendoci sempre sentire il loro appoggio e la loro approvazione. Da una di queste relazioni, è nata una collaborazione che ha portato all’edizione di un altro libro i cui proventi sono destinati al nostro progetto di restauro: si tratta del libro “Dall’Isonzo al Grappa. I caduti bresciani  della Brigata Emilia a cura di Stefano Aluisini, Ezio  Avaldi, Ruggero Dal Molin.

Adesso siamo alla volata finale, grazie anche all’ edizione del secondo libro, i cui proventi sono stati destinati al restauro e termineremo il lavoro nell’estate 2018, quando avremo la sicurezza di coprire l’intero costo del restauro.

Ringraziamo quindi tutti coloro che hanno reso e stanno rendendo possibile questo ambizioso progetto, che ha presentato notevoli difficoltà sia tecniche che organizzative ma che ha anche ricevuto proprio in questi giorni nuovamente i complimenti della sovrintendenza slovena, che ha  ribadito e riconosciuto la professionalità dei nostri restauratori e il valore del nostro lavoro.

Ci aspettano a braccia aperte per la conclusione dei lavori.

L'ora K testata

Trovate il nostro libro presso le librerie:

Nanni, via de’ musei 5 Bologna
libreria militare di Milano, via Morigi 15 angolo via della vigna

e presso:

Biblioteca del Museo del Risorgimento, via de’ musei 5, Bologna
Associazione Pico Cavalieri di Ferrara

(http://www.picocavalieri.org/comitato_memorie_pietra/kamno.php)

sul sito dell’Associazione Zenobi

(http://www.zenobionline.com/pagina_ultima%20ora.html)

e soprattutto potete richiederne copia all’indirizzo (anche per il libro “Dall’Isonzo al Grappa”):

memoriedipietra.grandeguerra@gmail.com

 

 

 

 

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑